Cenni storici

Il Monferrato terra ricca di preziose memorie storiche e di pittoresche visioni panoramiche, ha soprattutto grande importanza per l'agricoltura e per la produzione di vini pregiati.

Ecco quindi spiegato come in una terra così ricca di uve sorgesse nell'anno 1908 una Distilleria che con la Sua lunga storia conserva ancora oggi un fascino particolare.


Storia della Grappa

L’origine di questo distillato si perde nei meandri dei secoli medioevali.

Comunque esso è nato certamente nelle regioni Italiane settentrionali con inverni molto freddi, da cui le polemiche sui suoi natali vengono contesi tra Piemontesi Veneti e Friulani.

Da notare che questo distillato rimani per lungo tempo ad uso esclusivamente medicamentoso e fu apprezzato sulle tavole solamente nel XVI secolo.

Come medicamento fu usato largamente anche per i bambini e nei periodi di pestilenza fu descritto dal Manzoni in quanto somministrato a dosi massicce tali da rendere i Monatti perennemente ubriachi.

La tradizione la considera un liquore duro per gente forte povera e molto attaccata alla terra e diventa compagno dell’Alpino abbarbicato sulle montagne

Oggi non è più così in quanto cambiando i gusto e lo stile di vita, si tende ad avere un prodotto più morbido tanto da considerarlo un liquore da salotto.

Il termine GRAPPA è stato strettamente riservato al
distillato di vinaccia prodotto in Italia; le altre nazioni
potranno solamente usare delle dizioni tipo Acquavite
di vinaccia o distillato di vinaccia